FACCIAMO-SCUOLA
    
Prima Pagina Spettacolo Cronaca Arte Cultura
Libri Scuola Sport Opinioni Lavorare in Comune
Centro Storico Fiat museo più popolare su Facebook/Centro-Storico-Fiat1

Comune di Castenaso offre agli studenti "Un bosco per la città"

assessore-comune-di-castenaso-bosco-in-citta CASTENASO - Ottocento nuovi alberi in centro a Castenaso: la Bassa Benfenati diventa 'Un bosco per la città'. Dal 19 al 22 febbraio 2018 centinaia di ragazzi delle scuole metteranno a dimora le piante del futuro bosco urbano. Inaugurazione giovedì 22. “Se nel territorio di ogni comune si realizzasse un bosco… Migliorando l'ambiente si migliora l'agricoltura, migliorando l'agricoltura si migliora il cibo, migliorando il cibo si migliora la salute, migliorando la salute si migliora l'economia”.

Da questo intento, formulato dall'ecologista Mario Pianesi, prende spunto il grande disegno di popolamento boschivo in programma a Castenaso dal 19 al 22 febbraio prossimi (salvo maltempo).

'Un bosco per la città' porterà alla Bassa Benfenati, dietro Sentiero Idice, oltre 400 ragazzi delle scuole primarie Fresu, Marconi, Nasica dell'Istituto Comprensivo di Castenaso, impegnati con genitori e insegnanti a mettere a dimora ben 800 alberi.

Pubblicità


Le essenze piantate oggi diverranno, col tempo, un autentico bosco urbano in pieno centro abitato.

Il progetto è frutto del Comune di Castenaso in collaborazione con il Centro Un Punto Macrobiotico (UPM) di Bologna, sede locale dell'associazione omonima fondata da Mario Pianesi. Collabora la coop. Sociale Agriverde che seguirà materialmente il lavoro dei bimbi.

«Castenaso è il primo comune della Città Metropolitana dopo Bologna a far propria questa idea, che popolerà un ettaro di terreno finora inutilizzato con centinaia di piante — spiega l'assessore all'Ambiente Laura Da Re —. Crediamo che sarà una risorsa importante per le future generazioni, che avranno un vero bosco, nell'arco di 5/10 anni proprio nel centro della città, dietro alla strada principale».

Il sindaco Stefano Sermenghi e la consigliera metropolitana Elisabetta Scalambra, nella conferenza stampa ospitata dalla Città Metropolitana di Bologna giovedì 15, hanno sottolineato l'importanza di questa nascente risorsa non soltanto per l'ambiente ma anche per nutrire l'attaccamento dei cittadini al territorio, con il coinvolgimento dei bimbi delle scuole.

Mentre Enrico Rizzo, presidente dell'Associazione UPM di Bologna rileva: «Collaborare con il Comune di Castenaso è stato estremamente facile, abbiamo trovato grande sensibilità e disponibilità. La Pianura Padana è una delle aree più insalubri del mondo: piantando 800 alberi che assorbono anidride carbonica e rilasciano ossigeno, stiamo concretamente contribuendo ad aiutare l'atmosfera di Castenaso, e quindi le persone».

L'inaugurazione del nuovo parco 'in divenire' sarà giovedì 22 febbraio, alla presenza del sindaco di Castenaso Stefano Sermenghi e dell'assessore Da Re.

Nella foto da sinistra: Enrico Rizzo, presidente dell'Associazione UPM Bologna; Lorenzo Ansaloni di Florsilva Ansaloni piante; Laura Da Re, assessore all'Ambiente del Comune di Castenaso; Stefano Sermenghi, sindaco di Castenaso; Elisabetta Scalambra, consigliera metropolitana con delega allo Sviluppo sociale.
Data:  15/2/2018   |    © RIPRODUZIONE RISERVATA            STAMPA QUESTO ARTICOLO            INVIA QUESTO ARTICOLO




Contenuti Corrispondenti















           
Prima PaginaGerenza e Cookie PolicyGiornale e ContattiCredits© 2009 - CINQUEW.it