SPETTACOLO
    
Prima Pagina Spettacolo Cronaca Arte Cultura
Libri Scuola Sport Opinioni Lavorare in Comune
Centro Storico Fiat museo più popolare su Facebook/Centro-Storico-Fiat1
Le Rane, di Mo Yan premio Nobel al Teatro d'Innovazione Galleria Toledo


le-rane-a-napoli

NAPOLI - Università degli Studi di Napoli L'Orientale
progetto di sperimentazione didattica di lingua e letteratura cinese di Maria Cristina Pisciotta presenta giovedì 28 e venerdì 29 aprile 2016, ore 21, al Teatro d'Innovazione Galleria Toledo (via Concezione a Montecalvario 34, Napoli, con ingresso libero, Le Rane, di Mo Yan premio Nobel per la letteratura in lingua italiana e cinese. Adattamento e regia Lorenzo Montanini, scenografia Francesco Felaco, costumi Le Costumistiche, organizzazione Giada Lambiase. Con Annamaria Ardolino, Marta Bianco, Francesco Boccia, Simona Brunitto, Mariapia Cappabianca, Marina Carotenuto, Luisa Cefalo, Davide Curcio, Nunziata Della Gatta, Mattia Di Mauro, Aurora Di Noia, Mariagrazia Esposito, Regina Galasso, Martina Giuliani, Giada Lambiase, Daniele Orabona, Mariagrazia Pallotti, Greta Piergianni, Maria Rosaria Ranaldo, Feliciana Sibilano, Alberto Sperindio, Marialaura Ucci.
«La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda per raccontarla.» Gabriel Garcia Marquez.
Giovedì 28 e venerdì 29 aprile, alle 21, al Teatro d'Innovazione Galleria Toledo, in via Concezione a Montecalvario 34, va in scena «Le Rane» di Mo Yan, premio Nobel per la letteratura, con la regia di Lorenzo Montanini (ingresso libero). Lo spettacolo, in lingua cinese e italiana, è il prodotto del laboratorio di teatro cinese di L. Montanini, nell'ambito del corso di lingua e letteratura cinese tenuto dalla docente di Maria Cristina Pisciotta.
Lo spettacolo narra la storia di un personaggio epico e tragico, Wan Xin, l’unica levatrice della regione di Gaomi, amata custode dei segreti della maternità. Ma a metà degli anni Sessanta il partito è preoccupato per l'esplosione demografica e decide di porvi rimedio. Così Wan Xin diventa la severa vestale della politica per il controllo delle nascite e inizia a praticare aborti e vasectomie con lo stesso zelo con cui portava al mondo nuove vite. Col passare degli anni, la violenza repressiva si allenta e Wan Xin vede crollare gli ideali che avevano messo a tacere la sua coscienza.
I bambini, per fame, mangiano il carbone fino a farsi diventare neri tutti i denti, le donne partoriscono con l’aiuto delle “mammane” che praticano riti magici e saltano sulla loro pancia se il parto è difficile, Wan Xin fugge da uno stuolo di rane che si moltiplicano fino a diventare centinaia di migliaia e la inseguono, le strappano i vestiti e la lasciano nuda tra le braccia di un vecchio artigiano della creta che la sposa e le costruisce statuette di tutti i bambini che non ha fatto nascere. E le rane, il cui ideogramma è omofono di neonato, diventano la potente metafora di quei bimbi mai nati.
Lo spettacolo, in cui i toni del grottesco si fondono con il realismo crudo, sociale e magico della storia, diventa un concerto di movimenti musica, maschere e parole in cui gli eventi della vita umana sono parte del grande mosaico degli eventi della Natura, in cui si muore e si nasce senza soluzione di continuità.
A settembre 2016 «Le Rane» parteciperà al Fringe Festival Internazionale di Pechino, diretto dal drammaturgo e regista Meng Jinghui.
Lo spettacolo è sponsorizzato dall’Istituto Confucio e Fondazione Banco di Napoli
Cenni su Mo Yan. Mo Yan, premio Nobel per la letteratura nel 2012, collegato dalla critica cinese alla “letteratura delle radici” e a quella del “realismo magico”, nasce nel 1955 a Gaomi, teatro di quasi tutta la sua narrativa, da una famiglia di contadini poveri e a venti anni si arruola nell’esercito. Con la straordinaria materialità del suo immaginario, la sua concretezza visionaria, l’alienazione tragica ed estrema dalla società, dalla famiglia, dall’esistenza, l'autore porta a percepire la realtà in modo fisico e quasi doloroso, facendo emergere la memoria di una civiltà millenaria non più idealizzata ma vissuta in tutta la sua brutalità.
Cenni sul progetto. Nato come sperimentazione di glottodidattica, il progetto – nato dal laboratorio di teatro cinese tenuto da Lorenzo Montanini nell'ambito del corso di lingua e letteratura cinese della professoressa Maria Cristina Pisciotta – si propone di divulgare la cultura cinese in una città come quella di Napoli di antica tradizione orientalistica e contribuire alla difficile integrazione delle comunità cinesi sul territorio, offrendo loro un’opportunità di dialogo con l’ente che si occupa della formazione di personale specializzato nel settore orientalistico.
La sperimentazione condotta ha portato alla realizzazione di dieci spettacoli teatrali, tutte prime assolute in Italia e in Europa (L’Altra Riva, La bibbia dei monti e dei mari, Gesù Confucio e John Lennon, Rinoceronti in love, La via del cavolo, Il crematorio (Vivere o morire?), Mezzanotte all’Havana Caffé, Le cronache di Sangshuping, 48-morto che parla, Per un pugno di azioni), messi in scena dagli studenti dell’Orientale alternando la lingua italiana e la lingua cinese, in modo sempre comprensibile al pubblico di entrambe le nazionalità.
Unica in questo genere in Italia, la sperimentazione ha prodotto ottimi risultati didattici ed è stata accolta con grande interesse sia dagli ambienti accademici che dai media. Gli spettacoli messi in scena al Teatro Stabile di Innovazione Galleria Toledo hanno partecipato al Festival del Mediterraneo dell’Estate Romana con successo di critica e di pubblico e sono stati selezionati fra gli eventi di «Italia in Cina» del 2007. Gli spettacoli sono stati invitati per due anni consecutivi (2008 e 2009) dalla prestigiosa Accademia Teatrale di Shanghai per il Festival Internazionale di Teatro e segnalati dalle più prestigiose riviste cinesi del settore.


Contenuti corrispondenti


Data: 23/4/2016
STAMPA QUESTO ARTICOLO
STAMPA QUESTO ARTICOLO
INVIA QUESTO ARTICOLO
INVIA QUESTO ARTICOLO
 
© Riproduzione Riservata


ULTIME DAI COMUNI
 

 
  Codacons minaccia patrimonio reputazionale di Carige, denuncia dell'Associazione
 
  Adas su furgoni, camion e bus: sgravi fiscali proposti da Aci e Mobileye
 
  Cibo per gatti, attenzione alla presenza anomala di glutammati e di ceneri
 
  Costi sostenuti per i servizi di investimento offerti da banche e intermediari
 
  Gift card, consigli per l'uso da Adiconsum. Poca trasparenza
 
  Fake news sulle competenze di un professionista etichettato erroneamente
 
  Consigli Adiconsum sulla navigazione in Internet e sull'utilizzo di Social
 
  Scooter e moto: a Roma meno incidenti, ma buche e tombini fanno paura
 
  Competenza delle Prefetture - U.T.G. per l'accoglienza e procedure di R.A.V.
 
  Marchio d'impresa e marchio comunitario, consumatori e produttori senza tutela
 
  Carta d'identità elettronica, Uncem: positiva la proroga del bando sull'anagrafe
 
  Fatturazione elettronica nei Comuni montani e in aree dove c'è divario digitale
 
  Teleriscaldamento, Bergamo al top. Ma ancora tanti morti di tumore in Lombardia
 
  Mercato immobiliare, Uncem: domanda in ripresa nelle principali località alpine
 
  Proprietà intellettuale, contraffazione ed educazione alla legalità con Codacons
 
  Saldi: decalogo di Adiconsum. Acquisto del giusto rapporto qualità prezzo
 
  Portale delle offerte valido aiuto per il consumatore nella scelta di luce e gas
 
  Ecotassa, serve un tavolo con stakeholder per modalità attuative
 
  Fatturazione elettronica, percorso di aiuto dalla Camera di commercio di Varese
 
  Agriturismi italiani, Mipaaft e Google insieme per aprire le porte del mondo
 
  Bollini allarmistici per indicare salubrità o meno degli alimenti
 
  Limite di velocità a 30 KM/H in tutti i centri urbani, Codacons in Procura
 
  Sotto l’albero di Natale, con Adiconsum e Centro Europeo Consumatori Italia
 
  Assicurazioni agevolate, entro la fine del 2018 pagamento di 130 milioni di euro
 
  Com’è nato e com’è cambiato il gioco d’azzardo nel tempo
 
  Regala cultura anche a Natale con Lalineascritta di Antonella Cilento
 
  Iss e case farmaceutiche, caos sui vaccini dopo l'inchiesta delle Iene
 
  Bonus sociale luce gas e acqua: per Adiconsum da rendere automatico
 
  Sospensione delle rate dei mutui di Banco BMP nei territori colpiti dal maltempo
 
  Fatturazione elettronica: modalità operative e principali criticità dal 2019





Prima Pagina Gerenza e Cookie Policy Giornale e Contatti Credits © 2009 - CINQUEW.it