OPINIONI
    
Prima Pagina Spettacolo Cronaca Arte Cultura
Libri Scuola Sport Opinioni Lavorare in Comune
Centro Storico Fiat museo più popolare su Facebook/Centro-Storico-Fiat1

Pompei crolla, i paesi franano, tanta gente muore. Ma loro se ne fregano

policastrese-antonella CROTONE - "Calpesta la terra come se fosse tuo fratello". Noi l'abbiamo violentata la Natura. Abbiamo cambiato il corso dei fiumi. Cementificate aree dove non era possibile farlo, abbiamo fatto morire alberi, ridotte le terre per l'agricoltura e non ancora paghi per interessi specifici si sta portando avanti il progetto sulla TAV bucando una valle per pochi chilometri di strada ferrata. Un progresso all'inverso, tant'è che oggi quella terra e la stessa natura ci stanno presentando il conto. Basta una semplice pioggia, un tempo attesa e considerata una benedizione per farci andare in tilt.Pioggia diventata oggi il Killer spietato delle nostre città, delle campagne ,delle coste. Il sud è piegato da violenti nubifragi. L'acqua ha una violenza che si scaglia su ciò che trova portandosi via tutto. Pur tuttavia, al largo dell coste crotonesi si continua a trivellare il fondo marino, e guai a parlare di costruzioni che andrebbero demolite. In Sardegna la magistratura ha avviato un'indagine dopo quanto successo. Ma i sedicenti tecnici istituzionali continuano a difendere il loro operato.A Crotone la città andrebbe buttata giù e ricostruita. Basti vedere lo scempio di villette lungo la costa costruite sull'argilla e l'insediamento di altre costruzioni mica si ferma. Si continua imperterriti sempre commettendo gli stessi errori. E in questo clima di sfascio ci pensano le piogge a ristabilire un minimo di giustizia. La cattiva volontà nel non risanare è confermata dal sindaco di Olbia.... Abbiamo cinquanta milioni in cassa, dice il primo cittadino ma non possiamo toccarli causa il patto di stabilità.... Cinquanta milioni che in questo momento farebbero la differenza E invece l'ostinazione di perpetrare una politica simile continua. Pompei crolla, i paesi franano la gente muore, ma a chi siede su quelle dannate poltrone non gliene può fregar de meno.

di Antonella Policastrese

Tag: pompei
Data:  2/12/2013   |    © RIPRODUZIONE RISERVATA            STAMPA QUESTO ARTICOLO            INVIA QUESTO ARTICOLO




Contenuti Corrispondenti















           
Prima PaginaGerenza e Cookie PolicyGiornale e ContattiCredits© 2009 - CINQUEW.it