ARTE
    
Prima Pagina Spettacolo Cronaca Arte Cultura
Libri Scuola Sport Opinioni Lavorare in Comune
Centro Storico Fiat museo più popolare su Facebook/Centro-Storico-Fiat1

Laboratori esperenziali di arte terapia al Museo del Sottosuolo di Napoli

locandina-arteterapia-museo NAPOLI - Fare esperienza. Immergersi nel flusso delle cose. Toccarle, annusarle, viverle. Fondersi con il colore e assorbirlo per riappropriarsi delle proprie emozioni. Si alimentano di questa linfa vitale i laboratori esperenziali che utilizzano la pittura come trade union di varie dimensioni. Gli incontri si terranno, a partire dal 23 novembre, ogni sabato dalle 16.00 alle 18.00 presso il Museo del Sottosuolo di Napoli (piazza Cavour, 140). Un per-CORSO dedicato all’arte, non da guardare, ma da creare e da vivere, con un incontro a settimana di due ore l’uno.
Un viaggio le cui tappe sono MATERIA – LUCE – COLORE.
Tre “guide” in grado di rivelarci e di restituirci le nostre potenzialità creative più nascoste.
La chiave di sblocco è proprio la creatività che “gioca” con materiali insoliti come ad esempio i sassi del mare, le spezie o altri oggetti naturali.
Il nucleo di questo percorso non è la realizzazione del prodotto artistico in sé o attuare una selezione che permetta di scoprire talenti e di capire chi abbia stoffa, bensì di utilizzare l’esperienza creativa come strumento utile per compiere un lavoro introspettivo e divertente.
Un’esperienza emotiva, tattile, artistica e quindi di comunicazione globale che vedrà uniti sia adulti che bambini.
Il laboratorio, che prevede un ciclo di quattro incontri e prevedere un numero massimo di 15 partecipanti, sarà curato da Gina Affinito, artista esperta in pittura polimaterica e counsellor.
Tre le fasi principali, che miscelano sapientemente teoria e pratica.
- La prima teorica, in cui in cui verranno trattate nozioni di base inerenti l’arte ed alcuni artisti noti per conoscere tecniche e linguaggi artistici. e ad Artisti noti, analizzando e cercando di coglierne in maniera
semplice il linguaggio artistico.
- Nella seconda fase spazio al puro atto creativo, in cui i partecipanti si cimenteranno nella creazione di un’opera, frutto del loro anelito vitale ed espressione della propria sfera emotiva, su supporto telato.
- La terza sarà una fase “restituzione” dell’esperienza, attraverso la condivisione di impressioni ed emozioni.
Ogni incontro proporrà, condensati in una sessione ma con temi sempre nuovi, tutte e tre le fasi, mescolando teoria, pratica e condivisione.
Gli Allievi del laboratorio, ogni 6 lezioni, avranno la possibilità di vedere i lavori prodotti in una esposizione. Le modalità sono da concordare con l’organizzazione.
Per maggiori informazioni ed iscrizioni
www.ilmuseodelsottosuolo.com
info@ilmuseodelsottosuolo.com
Data:  3/11/2013   |    © RIPRODUZIONE RISERVATA            STAMPA QUESTO ARTICOLO            INVIA QUESTO ARTICOLO




Contenuti Corrispondenti















           
Prima PaginaGerenza e Cookie PolicyGiornale e ContattiCredits© 2009 - CINQUEW.it