CULTURA
    
Prima Pagina Spettacolo Cronaca Arte Cultura
Libri Scuola Sport Opinioni Lavorare in Comune
oggiurnal Cinquew News Cinquew Orzinuovi
Centro Storico Fiat museo più popolare su Facebook/Centro-Storico-Fiat1


Sede dell'Istituto di Ricerche sulla popolazione grazie al Comune di Fisciano
de-luca-al-comune-di-fisciano

FISCIANO - Di questa mattina la presentazione de “La Casa del Welfare”. A Fisciano la nuova sede dell’Istituto di Ricerche sulla popolazione e le Politiche sociali Inaugurata la nuova sede de “La Casa del Welfare” al terzo piano del Polo Europeo dei servizi all’industria al Corso San Vincenzo Ferreri nelle vicinanze del Comune di Fisciano.
La sede comprende stanze della ricerca, stanze della tecnica e stanze dell’amministrazione.

L’Istituto, che ha la sua sede principale a Roma, vanta una storia di ricerche, pubblicazioni, iniziative di formazione, di collaborazione con Enti, Associazioni e
Università italiane e internazionali nell’area delle politiche sociali.
Grazie all’ospitalità del Comune di Fisciano l’Istituto avrà una sede più ampia.

L’intento è quello di rilanciare nuove ricerche sull’innovazione e le politiche sociali.


Ad intervenire nel corso della conferenza: il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il Presidente della Commissione Istruzione e Cultura, Ricerca scientifica, Politiche sociali della Regione Campania Tommaso Amabile, il Presidente CNR Massimo Inguscio,il Direttore DSU CNR Roberto Corbellini, Andrea Salvatore e Antonio Barbieri (CNR-IRPPS), Paolo Landri (CNR-IRPPS), Massimo Pendenza (Università di Salerno).

A presiedere il Direttore dell’IRPPS-CNR Corrado Bonifazi. Il Presidente Tommaso Amabile ha esteso i suoi ringraziamenti all’amministrazione, al sindaco Vincenzo Sessa, alla nuova squadra di assessori uniti nel progetto di mantenere la sede dell’Istituto nel Comune di Fisciano.

Un doveroso ringraziamento da parte sua al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

“Una costante di chi si occupa di Politiche sociali – esordisce Tommaso Amabile- è quella di guardare a chi è in difficoltà all’interno della società. Questo settore deve essere al centro dell’attenzione. La presenza dell’Istituto di Ricerca sul nostro territorio, all’interno del mondo universitario di Salerno può rappresentare, come ha fatto fino ad ora, un punto di riferimento importante. La Regione Campania si interessa
attivamente alle problematiche sociali.

L’auspicio è che la competenza, la professionalità,
la dedizione che l’Istituto mette in campo passano servire per migliorare le condizioni della società”
Paolo Landri (CNR-IRPPS) nel presentare “La Casa del Welfare” ha sottolineato l’importanza delle Ricerche sociali:” Siamo un gruppo di ricercatori che ha collegamenti a livello locale, nazionale e internazionale. Il tema fondamentale sul quale lavoriamo
negli ultimi tempi è il rapporto tra l’innovazione e le politiche sociali.”

Il Presidente della regione Campania Vincenzo De Luca, nel suo intervento, ha delineato l’esistenza di due problemi all’interno della società contemporanea: la crisi demografica e la crisi industriale.

“Per affrontare i due grandi problemi sociali di fondo è indispensabile la Ricerca sociale” – esordisce De Luca – “la prima legge approvata dalla Regione Campania è stata quella di reintegrare il fondo per le disabilità.

La Regione, come istituzione, fa, dei valori della
solidarietà, del rispetto per le fasce deboli, l’anima della propria attività. Il punto di partenza deve essere l’uomo, non le innovazioni tecnologiche. Questo messaggio deve andare alle giovani generazioni.

La più grande conquista politica del Novecento è stato lo
Stato sociale. Ci sono istituzioni in grado di garantire ad ogni essere umano la serenità.”

Il Sindaco Vincenzo Sessa ha espresso la sua gratitudine nell’ospitare sul territorio “La Casa del Welfare e i suoi ringraziamenti al direttore e allo staff del CNR: “L’intento è quello di sviluppare la Ricerca sulle politiche sociali. L’amministrazione punta
principalmente sul Welfare, sulle politiche sociali, sull’aiuto del prossimo.

Con l’aiuto del CNR e in collaborazione con altre istituzioni l’obiettivo è quello di crescere ulteriormente.”
 
 


 
Data: 10/2/2018
STAMPA QUESTO ARTICOLO
STAMPA QUESTO ARTICOLO
INVIA QUESTO ARTICOLO
INVIA QUESTO ARTICOLO
 
© Riproduzione Riservata









Prima Pagina Gerenza e Cookie Policy Giornale e Contatti Credits © 2009 - CINQUEW.it